viabilita
carbon accreditation
facebook enac
06/10/2006

Una mostra fotografica per raccontare il fascino di dodici Città d’Arte della Pianura Padana.

PRESENTAZIONE CIRCUITO CITTA’ D’ARTE DELLA PIANURA PADANA
Il Circuito Città d’Arte della Pianura Padana è un’associazione formata da 12 Comuni – Alessandria, Bologna, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, Verona - appartenenti a quattro diverse Regioni italiane: Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto. Operiamo nel settore del turismo e la nostra mission consiste nel favorire la crescita dei flussi turistici nelle 12 città d’arte dell’area padana che rappresentiamo. Vogliamo affermare come marca un sistema di città d’arte, interessanti per le loro numerose risorse artistiche, architettoniche, museali, con molte affinità per ragioni storiche e geografiche. Sono tanti i possibili itinerari che possono prevedere una sosta in una città ed escursioni nelle altre. Inoltre le città insieme offrono un cartellone di eventi culturali con appuntamenti disseminati lungo l’intero arco dell’anno, come mostre, rassegne gastronomiche, concerti, eventi di folklore e altro.
Il volume complessivo dei posti letto nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere costituisce un’offerta di grande rilievo. Poiché le distanze tra le città sono contenute, e i collegamenti autostradali e ferroviari agevoli, da qualunque città è facile raggiungere le altre.
Oltre all’arte, l’area padana si caratterizza per l’eccellente produzione agricola, casearia e vinicola. La cucina padana, pur presentando una matrice comune, si declina secondo varianti che sorprendono per l’ampiezza delle diverse gastronomie locali. Alcuni prodotti, come ad esempio, il Parmigiano-Reggiano, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, da soli bastano ad identificare il territorio: per i turisti interessati non solo a gustare ma anche a conoscere la “cultura del cibo” sono tante le proposte di itinerari eno-gastronomici che includono i luoghi di produzione. Il Circuito ha un progetto che riguarda anche l’artigianato artistico e tradizionale considerando importanti risorse turistiche i laboratori artigianali presenti nel territorio. L’attenzione che il Circuito intende attribuire al comparto artigianale è testimoniata anche dall’adesione all’ Associazione Europea di “Città d’arte e mestieri”.
Il Circuito non ha la possibilità di vendere direttamente i soggiorni ma attraverso un accordo di programma con i principali operatori incoming del territorio ha condiviso alcune linee guida strategiche per la costruzione di un vero e proprio sistema turistico, dotato di comuni strumenti di promozione e commercializzazione:
  • Rafforzamento Marketing interno
  • Sviluppo Marketing innovativo
  • Creazione Prodotti non standard ma costruiti sul profilo della nuova domanda turistica che chiede soprattutto esperienze “uniche”.
Il primo significativo risultato è stato la realizzazione di un catalogo unico di offerta turistica integrata “Città d’arte della Pianura Padana: dodici città italiane da scoprire e amare”. Il catalogo è stato progettato in modo da permettere al cliente di costruire il viaggio secondo i particolari interessi motivazionali. Il catalogo sarà presentato in anteprima il 20 ottobre alla fiere TTI di Rimini.
Il circuito dispone di un portale www.circuitocittadarte.it che raccoglie informazioni sulle città e sui principali eventi: un servizio di newsletter è a disposizione per chiunque lo richieda.
Operare in un’ottica di sistema dà indubbiamente vantaggi sia per ragioni di economia di scala (la condivisione dei progetti ne riduce i costi) sia in termini di visibilità. Un esempio di come questo secondo aspetto sia favorito è dato dal documentario che la televisione spagnola ha dedicato a sei città del circuito (Brescia, Verona, Mantova, Cremona, Bologna, Pavia) andato in onda sulla TVE2, proprio perché garantivano un’offerta composita e coordinata.


Una mostra fotografica per raccontare il fascino di dodici Città d’Arte della Pianura Padana.
L’Associazione “Circuito Città d’Arte della Pianura Padana” nasce nel 1997 con l’obiettivo di promuovere un turismo culturale orientato alla conoscenza degli aspetti locali e all’offerta di una proposta turistica integrata che sviluppi itinerari tematici. I comuni che fanno parte del Circuito sono: Alessandria, Bologna, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia e Verona.

L’Associazione Città d’Arte della Pianura Padana ha scelto la fotografia come mezzo di espressione privilegiato per raccontare le bellezze delle proprie città. Attraverso lo sguardo sapiente del gruppo fotografico Leica si è voluto raccontare la storia, le passioni e il fascino di centri storici che in comune non hanno solo l’appartenenza geografica. Partendo da questa idea Renata Salvarani, medievalista e giornalista professionista, e gli artisti dell’associazione Leica, organizzazione indipendente con finalità di ricerca e documentazione, hanno realizzato uno splendido libro fotografico: “Città d’Arte della Pianura Padana”, - edito da Giorgio Mondadori - dalle cui pagine raccontano, attraverso storie ed immagini, le 12 città d’arte del Circuito, presentandole con una veste insolita. Ognuna con le sue caratteristiche uniche e distintive ma tutte accomunate dalla rara bellezza, da una storia ricca di avvenimenti e da prodotti e tradizioni gastronomiche eccellenti. Il libro racconta tutto questo e promuove la visione di un’identità comune di queste città italiane dislocate in quattro regioni differenti. A garantire la qualità del prodotto editoriale è l’autrice, che da anni si dedica alla divulgazione della storia attraverso un’intensa attività editoriale e attraverso forme innovative di comunicazione della cultura, basate sulla conoscenza diretta dei luoghi, ambienti e monumenti.

Gli scatti più rappresentativi ed emozionanti del libro sono stati raccolti in una mostra di 36 immagini per offrire al pubblico un primo assaggio dell’atmosfera delle città Padane. Gli autori delle fotografie sono: Antonio Auricchio, Giulio Benedicti, Roberto Bianchi, Luciano Bovina, Giuseppe Cannoni, Renzo Caramaschi, Gaetano Cavicchi, Ernesto Fantozzi, Mario Lasalandra, Aldo Ponassi, Francesco Spocatti,Enrico Stefanelli, Giuseppe Vitale.

La Mostra è ospitata dal 6 ottobre al 6 novembre 2006 presso l’aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca, che ha cortesemente messo a disposizione uno spazio nell’area Partenze.
Una location ritenuta ideale considerando che l’Aeroporto di Verona è senz’altro strategico per i flussi turistici interessati dal Circuito.

L’ingresso è libero.

www.comune.verona.it
www.circuitocittadarte.it