viabilita
carbon accreditation
facebook enac
03/12/2008

NUOVO VOLO VERONA-ROMA PER AIR ITALY

Aumenta anche la frequenza dei voli anche sulle linee Verona-Napoli e Verona-Bari.

Verona, 1° dicembre 2008 –  Partirà il prossimo martedì 9 dicembre il nuovo collegamento Verona-Roma di Air Italy, ben tre voli al giorno che integrano l’offerta su una direttrice di prima necessità come quella che collega lo scalo veronese alla Capitale. Lo stesso giorno prenderà il via un’integrazione dei voli della compagnia sulle linee Verona-Napoli e Verona-Bari.

Il nuovo volo Verona-Roma sarà quotidiano, con tre frequenze nei giorni feriali e una il sabato e la domenica. Funzionali in particolar modo al bacino veronese gli orari, che vedono il primo volo del mattino dal Catullo alle 7.05 e l’ultimo rientro da Roma alle 20.20. I voli saranno operati con un Boeing 737-300 da 136 posti.

Per ciò che riguarda le integrazioni di collegamenti già esistenti, il Verona-Napoli vede partire un nuovo volo pomeridiano nei giorni di martedì e mercoledì (partenza dal Catullo alle 15.30, da Capodichino alle 14.15), mentre le novità sul Verona-Bari riguardano i voli mattutini del martedì e del giovedì (partenza dal Catullo alle 9.00, dal Wojtyla alle 10.55).

“In una fase in evoluzione dell’offerta di trasporto aereo in Italia è vitale assicurare ai nostri clienti la piena mobilità con servizi efficienti e competitivi - dichiara Alessandro Notari, Direttore Commerciale e Finanziario di Air Italy – Fin dall’inizio della attività di Air Italy come vettore di linea, Verona è stato uno scalo di primaria importanza e ci dà molta soddisfazione essere oggi in grado di operare ben tre voli al giorno su Roma, cruciale tratta per l’ampio bacino di utenza che insiste sul Catullo. Le nuove frequenze su Napoli e su Bari rafforzano ulteriormente il nostro ruolo su Verona – continua Notari – dove ora siamo il secondo vettore per numero di passeggeri trasportati:  e se si concretizzeranno ulteriori possibilità daremo ancora più consistenza alla nostra presenza”.

“Oggi annunciamo un ulteriore rafforzamento del servizio di collegamento tra Verona e Roma a beneficio dei nostri passeggeri, nonostante il momento di incertezza e di assestamento per il settore del trasporto aereo. Questa scelta - dice il direttore generale del Sistema aeroportuale del Garda, Claudio Boccardo – si colloca all’interno del piano di sviluppo già annunciato per l’aeroporto Catullo che vedrà la sua piena attuazione nei prossimi anni, se sarà garantita la continuità di gestione della società, ancor più necessaria oggi data la turbolenza del mercato in cui operiamo. Ritengo prioritario lavorare per il consolidamento della visione di insieme introdotta dal presidente Bortolazzi attraverso la realizzazione di interventi di mobilità e collegamento allargati all’area vasta del nostro bacino, da cui le categorie commerciali e imprenditoriali potranno trarre consistenti benefici”.