viabilita
carbon accreditation
facebook enac
20/01/2004

2003 POSITIVO PER AEROPORTI SISTEMA DEL GARDA

Gli aeroporti del Garda chiudono positivamente il 2003 sia per il numero di passeggeri sia per il movimento aeromobili.

Sono stati complessivamente 2.725.232 i passeggeri dell’anno appena concluso contro i 2.493.386 del 2002 (%2B9,3%25). Buono anche l’incremento voli che giunti a quota 54.784 sono cresciuti del 10,11%25 rispetto all’anno precedente.
L’aeroporto di Brescia ha registrato nel 2003 un dato complessivo passeggeri in linea con le aspettative seppure al di sotto del livello dell’anno precedente. Nonostante dicembre abbia chiuso con un %2B22,15%25 rispetto allo stesso mese del 2002, sono stati complessivamente 272.509 i passeggeri del 2003 contro i 307.598 dell’anno precedente, in flessione del 11,4%. Da segnalare rispetto al 2002 l’incremento del 4,33%25 dei voli (%2B28,71%25 sul 2001) e l’aumento dei passeggeri sulle tratte nazionali soprattutto di linea (%2B33,23%25) e sui charter internazionali (%2B30,19%25).
L’anno nuovo si apre con buone prospettive per il Gabriele d’Annunzio. Inizierà ad operare nelle prossime settimane, per essere a regime nell’arco di un mese circa, la compagnia aerea Air Alps, che effettuerà il collegamento Brescia Roma, interrotto da Gandalf il 10 gennaio scorso. Prevista per lunedì 26 gennaio in aeroporto, la conferenza stampa di presentazione dei programmi della compagnia aerea sullo scalo bresciano.
Inoltre sta per essere siglato in questi giorni l’accordo con una grande compagnia aerea cargo che entro fine maggio dovrebbe fare base all’aeroporto di Brescia per la propria attività di trasporto merci.
L’anno entrante vedrà al d’Annunzio anche l’incremento dei voli charter sia per il turismo in arrivo da Inghilterra, Irlanda e Russia sia per quello diretto al Mediterraneo, soprattutto Spagna e Grecia.