viabilita
carbon accreditation
facebook enac
20/11/2003

Polo Cargo: contributi a fondo perduto

Il Polo Cargo di Brescia Montichiari è l’unico intervento del genere aeroportuale che è stato inserito tra quelli ritenuti prioritari dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per il prossimo triennio e che ha ottenuto un importante finanziamento statale.
L’annuncio viene fatto dal Presidente dell’Aeroporto Gabriele D’Annunzio S.p.A., Cav. Ugo Gussalli Beretta, e dal suo Vice Presidente, Avv. Fulvio Cavalleri che con grande soddisfazione, evidenziano come a livello ministeriale sia stata compresa la strategicità dell’intervento e soprattutto la sua cantierabilità ed i suoi effetti occupazionali ed economici immediati e indiretti, che si riverseranno su tutto il territorio bresciano.
Il contributo statale supera i due milioni di euro che vanno a sostenere lo sviluppo della Gabriele D’Annunzio che dalla sua costituzione ha dovuto, da subito, avviare progetti per l’attivazione del nuovo settore cargo.
Il Presidente ed il Vice Presidente ringraziano tutti gli esponenti politici ed economici, locali e non, che hanno contribuito al successo dell’operazione, e in modo particolare l’attenzione posta al riguardo dall’On. Sandro Bondi.
Ricordiamo che i contributi nazionali vanno a finanziare il recupero di un hangar da destinare a cargo building.
Il nascente centro cargo aeroportuale sta riscuotendo vasto interesse tra gli operatori come conferma la recente tratta Brescia – Catania - Alghero, operata dalla Società FEMAR e la prossima operatività della Compagnia Ocean Airlines.
La consulente che ha predisposto il piano economico finanziario del programma di interventi, Dr.ssa Rossana Miaschi, ricorda che sono stati valutati positivamente tutti gli aspetti connessi alla cantierabilità dell’intervento e alle sinergie fra tutte le infrastrutture viarie e di altro genere connesse allo scalo aeroportuale che la Provincia di Brescia, sta pianificando in fase definitiva con il Piano d’Area.