viabilita
carbon accreditation
facebook enac
03/10/2014

Aeroporto di Verona e ENAC: campagna di informazione per agevolare i passeggeri ai controlli di sicurezza

                                                            

                                                                                                                                Comunicato Stampa
 
 
Aeroporto di Verona e ENAC: campagna di informazione per agevolare i passeggeri ai controlli di sicurezza
 
Verona, 3 ottobre 2014 – Dalla collaborazione tra Catullo Spa, che gestisce gli aeroporti di Verona e Brescia, e la Direzione Aeroportuale Nord Est dell'ENAC (Ente Nazionale dell’Aviazione Civile) nasce la  campagna di sensibilizzazione, destinata ai passeggeri in partenza dall'aeroporto di Verona, sugli oggetti autorizzati come bagaglio a mano o da imbarcare obbligatoriamente in stiva.
L’obiettivo della campagna è quello di ridurre i tempi delle procedure di verifica attraverso attività di informazione, che aumentando la conoscenza della normativa, consenta al passeggero, nel rispetto della stessa, di prepararsi ai controlli di sicurezza. Diminuendo gli inconvenienti relativi agli oggetti non trasportabili nel bagaglio a mano si riescono a migliorare i tempi di attesa e di passaggio ai controlli di sicurezza.
Personale della società di gestione sarà a disposizione al Terminal Partenze per dare informazioni sul tema della sicurezza e sugli oggetti che possono essere trasportati nel bagaglio oggi e poi nelle giornate dell’ 8, 19 e 27 ottobre. Per l'occasione la società di gestione ha predisposto con ENAC materiale informativo che verrà distribuito in aeroporto e che è stato pubblicato sul sito internet.
 
Nel materiale informativo ENAC consiglia il passeggero in partenza di predisporsi ai controlli di sicurezza con carta d’imbarco e documento pronti alla verifica da parte del personale preposto; evidenzia come sia necessario depositare nella vaschetta tutti gli oggetti non contenuti nel bagaglio a mano, ma che devono essere soggetti a controlli radiogeni quali: orologi, chiavi, computer, telefoni cellulari, portafoglio, cappotti, giacche, cinture...Inoltre vengono elencati gli oggetti che non possono essere trasporatti nel bagaglio a mano (oggetti taglienti, appuntiti, infiammabili, sostanze chimiche...); specifica che i liquidi (quali acqua, profumi, spray...) possono essere trasportati solo in quantità non superiore a 100 ml per singola sostanza, per un totale di 1 litro, se contenuti in una busta di plastica trasparente e richiudibile. Inoltre saranno diffusi annunci sonori per informare i viaggiatori su quanto disposto dalla normativa europea e nazionale
 
 
Per ulteriori informazioni:
 
Sara Biasi
Responsabile Relazioni Esterne e Stampa
Garda Aeroporti - Verona e Brescia
tel +39 045 8095784
mail sbiasi@aeroportoverona.it