viabilita
carbon accreditation
facebook enac
21/07/2014

CATULLO SPA. L’ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI APPROVA ALL’UNAN IMITA’ L’AVANZAMENTO DEL PERCORSO PER LA COSTITUZIONE DEL SISTEMA AEROPORTUALE DEL NORD-EST

                                                                      
                                                                                                                                                                                                        
                                                                                                                                        Comunicato stampa

 
 
CATULLO SPA. L’ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI APPROVA ALL’UNANIMITA’ L’AVANZAMENTO DEL PERCORSO PER LA COSTITUZIONE
DEL SISTEMA AEROPORTUALE DEL NORD-EST

Approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2013

Espresso il benestare dell’Assemblea alla cessione di quote a Save Spa da parte del Comune di Villafranca e al conferimento delle quote alla newco Aerogest Srl

Il Consiglio di Amministrazione guiderà la finalizzazione del processo di integrazione con Save Spa

Verona, 21 luglio 2014 - L’assemblea degli azionisti di Catullo Spa, società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia, riunitasi in data odierna, ha deliberato il conferimento delle quote dei soci fondatori e del socio Provincia di Trento alla newco Aerogest srl. Inoltre l’assemblea ha dato il benestare alla vendita delle quote da parte del Comune di Villafranca a Save Spa, società di gestione degli aeroporti di Venezia e Treviso, procedendo nel percorso per la costituzione del sistema aeroportuale del Nord Est, attraverso l’integrazione con la stessa Save.

L’obiettivo dell’integrazione strategica tra Catullo Spa e Save Spa è promuovere una gestione coordinata e sinergica degli aeroporti e dotare il sistema del Nord-Est, attraverso l’apporto di soci privati, delle risorse e della massa critica necessarie per competere sul mercato internazionale, confermando il legame con il territorio e il ruolo di servizio nei confronti della comunità locale garantito dagli azionisti pubblici.

A questo riguardo l’Assemblea ha espresso l’insussistenza di impedimenti al conferimento delle partecipazioni societarie della Camera di Commercio di Verona, del Comune e della Provincia di Verona e della Provincia di Trento nella società Aerogest srl. Allo stesso modo, l’Assemblea non ha rilevato ostacoli alla cessione, da parte del Comune di Villafranca, delle azioni della società a Save Spa, come deliberato dal consiglio comunale di Villafranca lo scorso 27 giugno.

Tali operazioni rappresentano due passaggi significativi e propedeutici all’ingresso di Save Spa nell’azionariato di Catullo Spa e quindi alla creazione del sistema aeroportuale del Nord-Est. La costituzione del polo aeroportuale contribuirà all’integrazione degli aeroporti di Verona e Brescia con quelli di Venezia e Treviso in un sistema competitivo da un punto di vista economico–finanziario, in accordo con le prospettive di crescita definite nel Piano industriale di Catullo e in linea con il Piano Nazionale degli Aeroporti, che auspica la creazione di reti aeroportuali gestite in modo coordinato.

 

L’Assemblea ha anche approvato all’unanimità il bilancio dell’esercizio 2013, chiuso con una perdita pari a € 3,2 milioni, in miglioramento per € 8,4 milioni rispetto al risultato dell’esercizio precedente.
Nel 2013 Catullo ha concluso il radicale programma di ristrutturazione della società, grazie al quale sono state drasticamente ridotte le perdite, ponendo le basi per lo sviluppo delle attività negli aeroporti di Verona e Montichiari, che si sta implementando nell’esercizio in corso, come confermano i dati di traffico degli ultimi tre mesi di quest’anno. L’inversione di tendenza, di cui si erano manifestati i segnali nel primo trimestre, è diventata strutturale nel secondo quarter.
Il trimestre aprile-giugno ha visto una crescita rilevante del traffico sui due scali: a Verona la movimentazione passeggeri è cresciuta del 4,9% rispetto all’anno precedente, grazie soprattutto ai nuovi collegamenti attivi da aprile, mentre l’aeroporto di Montichiari ha conseguito un aumento dell’11% delle merci gestite, anche in seguito al trasferimento di voli durante la chiusura temporanea dell’aeroporto di Orio al Serio lo scorso maggio.

Il consolidamento del conto economico raggiunto nel precedente esercizio e i risultati di business positivi conseguiti nei primi mesi del 2014 sono alla base dell’interesse del mercato nei confronti dei due scali e hanno contribuito all’implementazione del processo di integrazione con Save Spa.

Per consentire il perfezionamento del percorso verso la creazione del sistema aeroportuale del Nord-Est, il Consiglio di Amministrazione sarà in carica fino alla conclusione dell’integrazione con Save Spa. Tale processo sarà completato al termine dell’operazione di aumento di capitale la cui approvazione è all’ordine del giorno dell’Assemblea Straordinaria che si riunirà il 30 luglio p.v.

Per ulteriori informazioni:
Sara Biasi
Responsabile Relazioni Esterne e Stampa
Garda Aeroporti - Verona e Brescia
tel +39 045 8095784
mail sbiasi@aeroportoverona.it
www.aeroportidelgarda.it