viabilita
carbon accreditation
facebook enac
11/04/2014

TELETHON, UN PROGETTO DI RICERCA sostenuto anche DALL’AEROPORTO CATULLO DI VERONA

    
                                                


TELETHON, UN PROGETTO DI RICERCA sostenuto anche DALL’AEROPORTO CATULLO DI VERONA
 
Grazie ad una serie di iniziative messe in atto dall’Aeroporto di Verona nei mesi di dicembre e gennaio, Telethon aumenta i fondi per finanziare un importante progetto di ricerca.
 
Verona, 11/04/2014 – La Fondazione Telethon, una delle principali organizzazioni benefiche italiane, da oltre 20 anni si occupa della ricerca per la cura della distrofia muscolare e delle malattie genetiche rare. Un impegno costante che non sarebbe possibile senza il supporto di tante realtà che si mostrano vicine e sensibili alla causa Telethon.
 
Il Coordinamento Provinciale Telethon con il Comune di Verona, attraverso le aziende partecipate AEROPORTO CATULLO, AGSM, VERONA MERCATO, VERONA FIERE, ATV, CONSORZIO ZAI, AMT, AGEC e AUTOSTRADA DEL BRENNERO, da atto della crescente sensibilità grazie alla quale queste realtà aziendali potenziano la speranza di sostegno alla ricerca scientifica dopo gli incoraggianti successi ottenuti.
 
Prova ne sia l’Aeroporto Catullo di Verona che si è recentemente mobilitato per contribuire a sostenere uno dei progetti che Telethon finanzia per combattere una grave malattia ereditaria che colpisce il sistema nervoso (Coreoacantocitosi) caratterizzata da disturbi del movimento, in particolare insorgenza di movimenti involontari (corea) oppure di tremori e rigidità simili a quelli che si verificano nel morbo di Parkinson, miopatia, disturbi cognitivi e del comportamento, difficoltà di parola e deglutizione, anomalie della forma dei globuli rossi (acantocitosi) a cui partecipa l’equipe guidata da Lucia De Franceschi, Professore Associato presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Verona.
 
L’Aeroporto nei mesi scorsi ha quindi avviato una serie di iniziative, presentate in sede aeroportuale ad inizio dicembre, per raccogliere i fondi necessari. E’ stata quindi devoluta in favore di Telethon una percentuale degli introiti sui parcheggi del mese di dicembre e gennaio, oltre al ricavato di un Telethon Desk, ospitato in aeroporto, dove per tutto il mese di dicembre alcuni volontari hanno raccolto fondi. L’Aeroporto di Verona ha anche promosso attraverso i propri canali di comunicazione la maratona televisiva Telethon e ha sensibilizzato tutto il mondo aeroportuale e tutti i partner a contribuire alla raccolta.
 
Nel corso degli ultimi anni si è registrato un forte incremento di aziende che hanno dato la propria disponibilità a favore delle iniziative Telethon e questo è senza dubbio un segnale molto positivo che incoraggia la Fondazione a proseguire e rafforzare la propria lotta contro quelle malattie che per la loro rarità sono trascurate dai grandi investimenti pubblici e industriali.
 
Il Coordinamento Telethon di Verona, sempre alla ricerca di volontari, ringrazia in particolare Dr Amedeo Portacci, Dr Nicola Schena, Dr Gianni Carrabetta, il partner BNL per il determinante apporto alla realizzazione degli accordi intervenuti con l’Aeroporto Catullo di Verona, Villafranca, al cui Presidente Paolo Arena e Direttore Generale Carmine Bassetti vanno i segni di gratitudine da parte di Telethon Fondazione.
 
 
Per ulteriori informazioni:
 
COORDINAMENTO PROVINCIALE TELETHON DI Verona
Tel. 346 504 1857
mail: giannantonio.b@alice.it
 
Sara Biasi
Responsabile Relazioni Esterne e Stampa
Garda Aeroporti - Verona e Brescia
tel +39 045 8095784
fax +39 045 8095455
mail sbiasi@aeroportoverona.it