viabilita
carbon accreditation
facebook enac
09/12/2013

AEROPORTO DI VERONA, NEOS E ALPITOUR PER TELETHON

 

    

AEROPORTO DI VERONA, NEOS E ALPITOUR PER TELETHON

L’aeroporto è capofila di un’iniziativa di solidarietà per sostenere una ricerca dell’Università di Verona

contro le malattie ereditarie

Comunicato Stampa

 

Verona, 9 dicembre 2013 – In concomitanza con l’avvio della campagna Telethon di raccolta e di sensibilizzazione sulla lotta alle malattie genetiche rare, l’aeroporto di Verona si mobilita per sostenere un progetto finanziato da Telethon per lo studio di una grave malattia ereditaria che colpisce il sistema nervoso (Neuroacantocitosi). La ricerca è guidata da Lucia De Franceschi, Professore Associato presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Verona.

 

Per questa grave malattia ereditaria oggi non solo non esiste terapia, ma c’è ancora molto da capire sui meccanismi molecolari alla base della sua insorgenza. Grazie al lavoro di Lucia De Franceschi, finanziata da Telethon da diversi anni, si sta chiarendo la via da seguire per progettare una cura.

 

L’aeroporto è da sempre al servizio del territorio e, anche attraverso la sensibilizzazione di partner importanti come Neos e Alpitour, ha scelto di contribuire, nell’ambito di questa ricerca, a borse di studio per giovani studenti e dottorandi che stanno compiendo il proprio percorso formativo all’Università di Verona. Questo percorso li porterà auspicabilmente a divenire ricercatori esperti e dedicati alla lotta contro le malattie genetiche. Grazie al finanziamento erogato, almeno due di questi giovani potranno ricevere una borsa di studio per il lavoro di ricerca da loro svolto, il cui fine ultimo è trovare una cura per i pazienti affetti da neuroacantocitosi.

 

L’aeroporto donerà una piccola percentuale degli introiti sui parcheggi del mese di dicembre e gennaio, ospita per tutto il mese di dicembre un Telethon Desk dove i volontari raccolgono fondi, sta promuovendo attraverso i propri canali di comunicazione la maratona e ha sensibilizzato tutto il mondo aeroportuale e tutti i partner a contribuire alla raccolta e partecipare alla maratona.

La maratona (dal 9 al 15 dicembre) di Telethon, associata alla campagna #IOESISTO, sarà anche quest’anno una gara di solidarietà che ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per la ricerca e sensibilizzare tutti sull'importanza della ricerca come unica "arma" per regalare una speranza alle persone colpite da una malattia genetica e che oggi sono ancora senza una cura.

 

 

Le attività di Neos dall’aeroporto di Verona

FLOTTA:Boeing 737 e 767 

DESTINAZIONI INVERNO 2013/2014: 9 – nel dettaglio: Spagna (Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria), l’arcipelago di Capo Verde (Isola di Sal e Boa Vista), la Tanzania (Zanzibar), l’Egitto (Sharm el Sheikh, Hurghada e Marsa Alam).

 

 

Durante il periodo estivo, altre destinazioni dell’area del Mediterraneo si aggiungono alla programmazione indicata (es. Grecia, Baleari)

VOLI EFFETTUATI NEL 2012/2013: 711

PASSEGGERI TRASPORTATI NEL 2012/2013: 111.605

OBIETTIVO VOLI 2013/2014: 810

OBIETTIVO PASSEGGERI 2013/2014: 120.000

 

La compagnia aerea Neos

La compagnia Neos ed i suoi aeromobili operano secondo i più stringenti standard di certificazione. Nelle proprie certificazioni Neos possiede oltre le certificazioni europee (EASA e Eu-Ops) anche quelle statunitensi (FAA) e canadesi (TCCA). Inoltre Neos detiene le certificazioni ed abilitazioni per il trasporto passeggeri e merci in tutti i paesi del mondo.

L'attuale flotta di NEOS è formata da sei Boeing 737-800W (Winglet) e due Boeing 767-300ERW (Extended Range Winglet) rispettivamente a 186 posti in classe unica e 284 posti in due classi distinte con sedili in pelle ed uno spazio decisamente confortevole. L'intera flotta è equipaggiata di winglets, estensioni verticali sulle estremità alari. Servono a ridurre la turbolenza creata dall'aria e dunque a migliorare l'efficienza aerodinamica, con conseguente riduzione dei consumi e quindi dell'incremento dell'autonomia di volo.

In cabina i passeggeri dei B767 utilizzano, primi in Europa, un sistema luci denominato "mood lighting system". Utilizzando un sofisticato sistema a led, la luminosità interna può essere variata in diverse tonalità di colore, per ogni distinta fase del volo, oltretutto con un notevole risparmio energetico a fronte di un'eguale intensità luminosa.

 

 

Telethon

 

I numeri principali:

- 394 milioni di Euro investiti sui progetti di ricerca

- Oltre 1500 ricercatori finanziati

- Oltre 2400 progetti finanziati e 445 malattie genetiche studiate

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Sara Biasi
Responsabile Relazioni Esterne e Stampa

Garda Aeroporti - Verona e Brescia
tel +39 045 8095784
fax +39 045 8095455
mail sbiasi@aeroportoverona.it