viabilita
carbon accreditation
facebook enac
11/07/2013

INCONTRO TRA I VERTICI DELLA CATULLO SPA E IL CONSOLE GENERALE DELLA REPUBBLICA ISLAMICA DELL’IRAN

 

Verona, 11 luglio 2013 – Oggi il Console Generale della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia, Seyed Mohammad Jozi, accompagnato dal Console e Responsabile della Sezione Commerciale, Mehrzad Zarei Doodeji, ha incontrato i vertici della Catullo Spa, la società che gestisce gli aeroporti di Verona e Brescia. 
 
Sono state affrontate con il Presidente Paolo Arena e il Direttore Generale Carmine Bassetti una serie di iniziative commerciali sia per attività cargo sullo scalo di Brescia che collegamenti di linea passeggeri tra Verona e Teheran. E’ stato inoltre deciso di sottoporre agli Enti competenti italiani la possibilità di creare prosecuzioni. 
 
Il Console Generale ha messo in evidenza che l’Italia è il primo partner commerciale con l’Iran in Europa e, al fine di facilitare flussi di turisti Iraniani verso l’Italia e viceversa, ha già iniziato colloqui con il Ministero del Turismo per il rilascio di appositi visti. Già nel 2012 oltre 2,5 milioni di Iraniani hanno viaggiato verso la Turchia data l’assenza di restrizioni sui visti. Il Console Generale riceve giornalmente richieste di Tour Operator Italiani, affinché venga aperta la possibilità di viaggi verso Teheran. 
 
“Questo progetto di rapporti con l’Iran – ha commentato il Presidente Paolo Arena a conclusione della visita - è uno delle prime iniziative che ho valutato, dopo il mio insediamento. A causa delle sanzioni della UE, il progetto era stato sospeso. In questi due anni abbiamo verificato che esistono rapporti di scambio tra l’Iran e la Germania e con convinzione riteniamo che anche l’Italia debba poter promuovere le stesse attività e alle stesse condizioni, garantite alla Germania, in termini di scambio di merci e passeggeri. Dopo il cambio alla Presidenza in Iran, con un rappresentante considerato più moderato dalla comunità internazionale, auspichiamo che le sanzioni saranno meno restrittive consentendo l’ulteriore sviluppo delle attività turistiche e commerciali. Se tali condizioni si attueranno, lavoreremo per basare un aereo cargo a Brescia e un aereo di linea passeggeri a Verona che coprano i collegamenti con Teheran.”
 
 
Per ulteriori informazioni:
 
Sara Biasi
Responsabile Relazioni Esterne e Stampa
Garda Aeroporti - Verona e Brescia
cell +39 339 2211611
tel +39 045 8095784
mail sbiasi@aeroportoverona.it
www.aeroportidelgarda.it
 
 
Di seguito foto dell’incontro odierno. Da sinistra a destra Mehrzad Zarei Doodeji (Console e Responsabile della Sezione Commerciale), Seyed Mohammad Jozi (Console Generale della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia), Paolo Arena (Presidente Catullo Spa).