viabilita
carbon accreditation
facebook enac
29/08/2008

SCENOGRAFIE ARENIANE ALL’AEROPORTO CATULLO

Le statue idolo di Zeffirelli accolgono i turisti in arrivo a Verona

In occasione della chiusura dell’86° Festival Lirico Areniano, il presidente dell’aeroporto Valerio Catullo, Fabio Bortolazzi, valuta positivamente l’esperimento messo in atto per la prima volta nel terminal arrivi dove, dall’inizio di agosto, sono state sistemate quattro statue appartenenti alla scenografia dell’Aida verdiana, disegnate e messe in scena nel 2002 dal maestro Franco Zeffirelli. “Il Catullo è la porta di ingresso per chi arriva a Verona con l’aereo, così da quest’estate abbiamo deciso di accogliere i visitatori con la suggestione di alcune mirabili scenografie areniane: lo specchio più noto al mondo della nostra offerta turistica. L’esperimento è andato bene, i viaggiatori hanno apprezzato l’iniziativa e questo ci incoraggia a proseguire su questa strada, offrendo in futuro altre immagini e spunti attraenti per la visita ai nostri territori”.
   L’iniziativa - voluta dalla presidenza del Catullo e ben accolta dal Sovrintendente della Fondazione Arena Francesco Girondini e dal vice presidente Paolo Arena - testimonia ancora una volta lo spirito di fattiva collaborazione esistente tra l’aeroporto scaligero e l’Ente Lirico, entrambi impegnati a valorizzare al massimo le opportunità commerciali e turistiche offerte dal bacino del Sistema aeroportuale del Garda; un territorio dove, dal gennaio 2007 a luglio 2008, sono sbarcate, transitando dal Catullo, oltre due milioni 800 mila persone.
   In una stagione estiva complessivamente in flessione rispetto all’andamento brillante del 2007 - dato che accomuna la maggior parte degli aeroporti italiani - lo scalo veronese ha comunque riportato valori positivi se confrontati con quelli del 2006.

   Quest’estate il Catullo ha inoltre messo a disposizione dei passeggeri alcune iniziative “volte a  per rendere più gradevole la permanenza e il transito nello scalo: accanto alle realizzazioni più impegnative appena citate - ricorda il  direttore commerciale Umberto Solimeno – abbiamo posizionato nella Catullo Lounge due poltrone ergonomiche con massaggio shiatsu che, in futuro, contiamo di inserire anche in altre aree dello scalo, mentre ai bambini in partenza sono state regalate divertenti mascherine gonfiabili da colorare”.