viabilita
carbon accreditation
facebook enac
13/12/2007

DA SABATO FLY & SKI DALL’AEROPORTO DI VERONA

Per gli appassionati della neve che abitano lontani dalle piste, dal prossimo sabato scatta la possibilità di volare dritti in Trentino Alto Adige per una vacanza o un fine settimana sugli sci. Dall’aeroporto Valerio Catullo di Verona, parte infatti il servizio Fly Ski Shuttle: una navetta che ogni sabato - dal 15 dicembre al 5 aprile, con corse speciali anche mercoledì 26 dicembre e il 2 gennaio - porta gli sciatori sulle piste più belle della regione. Le mete sono la Val di Fassa da Moena a Canazei, Val di Fiemme con Cavalese, Val di Sole per arrivare a Marilleva e Folgarida, Tonale, Paganella, Folgaria, Bondone, a cui aggiungere i collegamenti per Pinzolo e Madonna di Campiglio organizzati dalla locale Apt. In coincidenza con i voli in arrivo a Verona, i passeggeri troveranno ad attenderli una navetta che - alle 18 per Paganella e Tonale, alle 13,30 e alle 18 per le altre mete - li porterà in montagna. Così, per chi arriva da Londra, Francoforte o da Catania, nel giro di poche ore è possibile sbarcare tra le nevi, senza dovere organizzare complicati trasferimenti in auto, accolti in aeroporto da un’ hostess e trasferiti sullo shuttle. Le città maggiori italiane direttamente servite dall’aeroporto veronese sono Roma, Ancona, Palermo, Napoli, Bari, Catania, Cagliari, Lamezia Terme, Olbia. Chi parte ad esempio da Palermo con un volo Meridiana alle 15.50 del sabato, sbarca a Verona alle 17.20; alle 18 prende la navetta e alle 22.30 è in albergo a Canazei, alle 20.30 a Molveno o a Cavalese, alle 20 nella più vicina Folgaria. La corsa di sola andata costa 15 euro a testa, 25 l’andata e ritorno. Lo shuttle è promosso da Trentino Spa, dalle aziende di promozione turistica delle località coinvolte e dall’aeroporto Catullo; informazioni si possono trovare sul sito www.trentinoviaggi.net oppure chiamando il call center 0461-391111.