viabilita
facebook enac

Documenti

L'aeroporto di Verona consiglia di verificare con la Compagnia, Tour Operator o Agenti di Viaggio i documenti necessari per il proprio viaggio1.

Documenti di identità

Per essere imbarcati su qualsiasi volo è sempre necessario presentare un documento di identità.

Carta di Identità

I Paesi Europei aderenti all'accordo di Schengen, consentono la libera circolazione al loro interno.
La carta di identità in corso di validità e valida per l'espatrio, è necessaria per l'ingresso nei rimanenti paesi dell'Unione Europea. Egitto, Marocco, Tunisia e Turchia la accettano solamente per viaggi organizzati da Tour Operator.
Per l’Egitto non è valida la carta d’identità con timbro e proroga di scadenza sul retro della carta.

Passaporto

Il passaporto consente l'accesso a tutti i Paesi del mondo i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, taluni senza e altri con visto d'entrata. Il passaporto ha una validità di dieci anni, ma in taluni casi ad esso può essere attribuito un periodo di validità inferiore. Questa non è più richiesta se il passaporto viene utilizzato per recarsi in paesi dell'Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria).

Minori

Si segnala che l'iscrizione del minore sul passaporto del genitore non è più valida dal 27.06.2012. Infatti da questa data il minore può viaggiare in Europa e all'estero solo con un documento di viaggio individuale. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza. Leggi la circolare
Tutti i minori di cittadinanza italiana per viaggiare devono essere in possesso di un documento personale valido per l'espatrio ovvero passaporto, o per i Paesi UE, anche di carta di identità valida per l'espatrio.
Sono valide per l'espatrio le carte di identità che non rechino sul retro la dicitura NON VALIDA PER L'ESPATRIO Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare solo se: accompagnati da almeno un genitore o con chi ne fa le veci (es:tutore, esercente la potestà genitoriale).
Il passaporto del minore riporta (fatta salva diversa volontà, espressa all'atto della richiesta del passaporto), i nomi di almeno uno dei genitori in qualità di accompagnatore.
Se il dato del genitore non è riportato sul passaporto del minore, al momento dell'espatrio lo stesso genitore deve poter dimostrare il rapporto di parentela attraverso, ad esempio, l'esibizione dello stato di famiglia o dell'estratto di nascita del minore.
Per gli esercenti la potestà genitoriale occorre munirsi di documentazione della nomina a tutore o dell'atto di affido.
Tutto ciò è necessario per impedire espatri illegali di minori per conto di terzi. affidati ad un accompagnatore munito di dichiarazione di accompagno
affidato con dichiarazione di accompagno dai genitori o dagli esercenti la potestà genitoriale ad un Ente (es: compagnia aerea)
Compiuti i 14 anni possono viaggiare senza accompagnatori sia in ambito UE che per destinazioni extra UE.
Importanti novità dal 4 giugno 2014 per quanto riguarda le dichiarazioni di accompagnamento.Per la normativa relativa ai minori si invita comunque a consultare il sito della POLIZIA DI STATO http://www.poliziadistato.it/articolo/view/191/

Per gli Stati Uniti d'America

Dal 26 ottobre 2004 è entrato in vigore il Visa Waiver Program (VWP), ovvero Programma di viaggio in esenzione di visto, che consente di entrare nel paese senza visto, alle seguenti condizioni:
Per l’ingresso negli Stati Uniti occorre l’ESTA (ELETRONIC SYSTEM TRAVEL AUTHORIZATION) reperibile al link https://esta.cbp.dhs.gov/esta/  
• si disponga di un passaporto a lettura ottica
• si viaggi per turismo o per affari
• si disponga di un biglietto di andata e ritorno non rimborsabile negli Stati Uniti (o di proseguimento di viaggio in un paese non confinante con gli Stati Uniti)
• la permanenza non sia superiore ai 90 giorni
Queste regole sono valide per tutti compresi minorenni e neonati. Il passaporto a lettura ottica viene letto tramite uno scanner; tutti i passaporti italiani emessi dal 15 aprile 1998 posseggono tale requisito, quindi basterà controllare la data di emissione.

Se il vostro passaporto non è a lettura ottica dovrete obbligatoriamente richiedere un visto.

Dal 26 ottobre 2005 i cittadini che possono entrate in territorio americano tramite il VWP dovranno esibire un "passaporto biometrico", ovvero un nuovo tipo di passaporto elettronico, non falsificabile, il cui chip conterrà le impronte digitali e una fotografia digitale del proprietario. In Italia questo tipo di passaporti viene rilasciato da Settembre 2005. Poiché l'Italia fa parte della lista dei 27 paesi "amici", ai cittadini italiani è ancora consentito entrare negli Stati Uniti con un passaporto a lettura ottica, tuttavia ad essi verrà richiesto:

• di farsi prendere le impronte digitali
• di farsi fotografare

I 27 Paesi che aderiscono al Visa Waiver Program sono: Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Italia, Giappone, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Nuova Zelanda, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, San Marino, Singapore, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera.

Documenti sanitari

Alcuni paesi, richiedono obbligatoriamente o consigliano vaccinazioni e misure preventive particolari: per avere notizie aggiornate sulle destinazioni e su quanto richiesto potete visitare il sito Degli Affari Esteri viaggiare sicuri.

1 Aeroporto Valerio Catullo di  Verona  Villafranca S.p.A. declina ogni responsabilità per informazioni inesatte o non aggiornate e invita i passeggeri a verificare presso le competenti Autorità, anche consultando siti istituzionali (www.poliziadistato.itwww.viaggiaresicuri.it e www.enac.gov.it) oltre che con le Compagnie di volo, Tour Operator o agenti di viaggio, le informazioni relative ai documenti di viaggio ed alla propria sicurezza.